Inaugurato l’Ospedale di Tell-Tamr

Riportiamo direttamente le parole che il co-presidente di MezzaLuna Rosa del Kurdistan, con cui la Staffetta collabora attivamente, insieme a MezzaLuna Rossa Kurdistan Italia Onlus riporta nel video .

Crediamo sia un risultato importante e concreto, una volta tanto, della solidarietà italiana che ha visto moltissime persone, anche di orientamento diverso, associazioni, sindacati, centri sociali e stutture varia formali e non formali, anche private, sostenere questa iniziativa.

Occorre dire che servono altri finanziamenti per consentire che l’Ospedale continui a funzionare. Quindi, GRAZIE in anticipo a tutt@ quell@ che hanno sostenuto e vorranno continuare a farlo.

VIDEO

Parla il Il dr. Sherwan Berry, presidente MezzaLuna Rossa del Kurdstan.

“Oggi 4 aprile 2018 terminiamo i lavori di ricostruzione di questo ospedale, precedentemente distrutto da ISIS, che copre le esigenze sanitarie di Tell-Temr e di 120 villaggi circostanti.

L’ospedale è dotato di una sala operatoria, di un reparto di emergenza e di un laboratorio di analisi. Inoltre è dotato di 20 posti letto.

La ricostruzione è stata possibile grazie all’aiuto dai nostri amici in Italia. Molti amici, cooperative, e principalmente MezzaLuna Rossa Kurdistan Italia, Staffetta sanitaria, UIKI Onlus, Cobas.

L’Ospedale è stato dedicata alla compagna argentina Alina Sanchez, uccisa durante gli attacchi turchi ad Afrin. Una dottoressa che ha lavorato con noi ed a cui piaceva questo progetto perché era supportato direttamente dal popolo italiano senza intervento di ONG, ONU ecc.

Ci aspettiamo che il supporto continui per aprire altri reparti, comprare attrezzature, pagare il personale”.

Per dare in proprio contributo: https://buonacausa.org/cause/un-ospedale-per-il-rojava